Translate
ArabicEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish




DAY BY DAY
febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  
Cosmoplant




unnamedMILANO – Nella settimana dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, anche Giusy Versace scende in campo a fianco dell’amica Jo Squillo per promuovere il docu-film “Wall of Dolls”, un documentario di 40 minuti che verrà proiettato domani aMilano alle 18:45 nella sala Alda Merini dello Spazio Oberdan di Viale Vittorio Veneto 2. L’appuntamento é aperto a tutti. Sempre domani il docu-film verrà proiettato per gli studenti a Roma, nella sala Tirreno della Regione Lazio. Wall of Dolls é stato presentato in anteprima anche al Festival del Cinema di Roma dello scorso fine ottobre, riscuotendo grande successo.

L’idea di questo docu-film nasce proprio dal ‘Muro di Bambole’ che è stato allestito in via De Amicis a Milano: un’installazione artistica realizzata da stilisti, artisti e associazioni che da 3 anni è divenuta simbolo contro i femminicidi e la violenza sulle donne. Un progetto che in questi anni ha saputo crescere al punto che lo scorso anno, durante Expo, è stato meta di milioni di persone e che da quest’anno è diventato dapprima un documentario e poi un progetto itinerante; tanto che anche Genova, Bologna e Cortina d’Ampezzo si sono organizzate per replicarlo.

“Wall of Dolls” è un documentario di denuncia a supporto delle vittime della violenza sulle donne, ideato per sensibilizzare le istituzioni alla creazione di nuove case rifugio per chi ha bisogno di protezione, dei centri antiviolenza, del codice rosa nei pronto soccorso e per la promozione di corsi educativi nelle scuole.

Testimonial e protagoniste di Wall of Dolls, in quanto sopravvissute alla violenza, Lucia Annibali, Laura Roverie e Valentina Pitzalis. Numerosi illustri personaggi come Maria Grazia Cucinotta, Giusy Ferreri, Vivienne Westwood e ovviamente Giusy Versace, hanno voluto supportare l’iniziativa portando ognuno la propria bambola. Quella di Giusy é esposta a Milano all’interno del museo, allestito a fianco del ”muro” di via De Amicis.

“Wall of Dolls è un muro che unisce e non divide – commenta la Versace – un simbolo di unione e aggregazione contro il femminicidio, una piaga della nostra società, ed io sono molto orgogliosa di esserne testimonial e portavoce. A breve inoltre, grazie al sostegno della Regione Lombardia, proietteremo il docu-film anche nelle principali scuole delle province lombarde perché solo così “wall of dolls” può moltiplicare il suo messaggio”.



“Wall of Dolls – il Muro di Bambole” diventa documentario e progetto itinerante ultima modifica: 2016-11-24T14:43:46+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Al Liceo Scientifico di Reggio la presentazione del progetto “Colori senza barri...
SANITA'. Il commento del presidente Oliverio all'inaugurazione della nuova ala r...
COMMERCIO. Calabria, linee Guida della Regione sulla direttiva Bolkestein, il ru...
OGGI NEL TEMPO. Vaticano, il 26 ottobre 1958 fumata bianca per Angelo Roncalli
FILOSOFIA. Realismo Meridiano
SPECIE PROTETTE. Enelcaccia reggina salva un esemplare di airone cenerino
PERSONAGGI. La storia della mistica Natuzza Evolo di Paravati
REFERENDUM. A Reggio Calabria iniziativa Ugl per il no con Valentina Iori e Rena...
STRETTAMENTE PERSONALE. Crotone vuole volare: le voci dei cittadini contro la ch...
CULTURA. Premio Sila serate conclusive della quinta edizione
SOLIDARIETA'. Palazzo San Giorgio: presentata la “Happy Run for Christmas” di Gi...
CITTA'. Falcomatà: Reggio Calabria aderisce all'iniziativa M'illumino di meno
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

Roberto Pronto Casa

MultiIce




All News