Condividi

udiconROSSANO (CS) – Dobbiamo evitare che la SS106 da strada della morte quale è venga riconosciuta anche come arteria della maleducazione e dell’arroganza stradale, le quali, molto spesso, sono le vere cause di incidenti e perdite di vite umane. È per queste ragioni che riteniamo indispensabile associare alle giuste e doverose proteste per l’ammodernamento e la messa in sicurezza di questa mulattiera d’inizio ‘900, e che ogni giorno ipoteca il diritto alla mobilità e lo sviluppo dei nostri territori, anche l’esigenza, forse ancor più importante della prima, di sensibilizzare tutti, in particolare le nuove generazioni, al rispetto del codice della strada, della vita altrui e della propria. Più la strada è pericolosa, maggiore deve essere il livello di responsabilità, di attenzione e di osservanza delle norme da parte di chi la percorre. Continuiamo ad esigere, dunque, più servizi ed infrastrutture. Non dimentichiamo, tuttavia, che la vera sfida, forse quella più difficile, è pedagogica e culturale. ss106

È quanto dichiara Ferruccio Colamaria, responsabile provinciale di Udicon, il quale, insieme al Presidente Nazionale Denis Nesci, promuove ed invita i giovani e le scuole di Rossano, della Sibaritide e dell’intera provincia di Cosenza a partecipare al Concorso Safety on the road che verrà presentato durante la quarta edizione del Convegno nazionale Sicurezza stradale: direzione obbligatoria in programma a Roma, venerdì 2 dicembre alle ore 10 al Grand Hotel Palatino, in Via Cavour 213. – L’Udicon provinciale mette a disposizione un bus gratuito per tute le scuole che vorranno partecipare all’evnto nazionale.

Le scuole interessate possono dare conferma della classe e del numero di partecipanti entro venerdì 11 novembre, inviando una email a info@udicon.org. Al fine di coinvolgere e sensibilizzare le nuove generazioni sui temi della sicurezza in strada, il Concorso prevede la messa in palio di alcuni premi e si rivolge alle classi terze, quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado.

All’evento nazionale è prevista la partecipazione di Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, Angelino Alfano, ministro dell’Interno, enti e associazioni operanti nel settore. Negli scorsi appuntamenti, gli studenti delle scuole superiori hanno potuto approfondire e cogliere i diversi aspetti dei temi legati al corretto comportamento da tenere durante la guida e alle conseguenze derivanti dal mancato rispetto dello stesso, grazie anche all’apporto professionale di ospiti impegnati in ambito normativo, sanitario e di sicurezza.



SS106. Udicon: “Che la strada della morte non diventi anche arteria dell’arroganza che uccide” ultima modifica: 2016-11-02T20:38:32+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
CITTA'. Reggio Calabria e la ritrovata piazza Duomo
IMMIGRAZIONE.Cosenza, le immagini della protesta dei cittadini di Mandatoriccio ...
CULTURA. E' morto il "giullare" Dario Fò
IMMIGRAZIONE. Nuovo sbarco previsto per domattina al porto di Reggio Calabria
CINEMA. "Racconto calabrese": il trailer del film che racconta l'amore...
CRONACA. Villa San Giovanni, controlli dei carabinieri: 4 arrestati e 3 denuncia...
DISSERVIZI IDRICI. Domani nel Centro storico di Reggio a partire dalle ore 15
OGGI NEL TEMPO. La televisione pubblica favorisce l'alfabetizzazione con il prim...
OPERAZIONE SANSONE 2. Reggio Calabria, in manette 16 affiliati dei clan Condello...
CALABRIA. Oliverio a Riace per sostenere il sindaco Lucano e il suo Comune "...
OGGI NEL TEMPO. Antonino Meli viene nominato consigliere istruttore della Procur...
OGGI NEL TEMPO. Muore l'attrice Audrey Hepburn
AFORISMI FILOSOFICI. La felicità a modo di Immanuel Kant
CRONACA. Resistenza a pubblico ufficiale, arrestato
CRONACA. Minaccia ed insulta le forze dell'ordine chiamate dalla ex compagna: ar...
OGGI NEL TEMPO. Gran premio di San Marino, muore a causa di un incidente, il pil...
FAKE NEWS E CYBERBULLISMO. Progetto In rete, ma liberi: i selfie responsabili de...
AGGRESSIONE DON COSTANTINO. I carabinieri arrestano un giovane per tentato omici...
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 

 

 

 

 

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

MultiIce

All News