Condividi
r-caminitiREGGIO CALABRIA. Ad una bimba reggina di 23 mesi affetta da diabete di tipo 1 insulino dipendente è stata rifiutata l’iscrizione in quattro asili nido della città.
Il caso è stato denunciato dall’associazione “A.G.D. prof. Renato Caminiti” di Villa San Giovanni, presieduta dall’avvocato Raffaella Caminiti. L’associazione da anni è attivamente impegnata sul territorio in attività di sensibilizzazione, informazione e formazione sul delicato fronte delle problematiche legate al diabete e in azioni di supporto ai giovani affetti da questa patologia e alle famiglie.
Particolarmente significativo oltre che emblematico dello stato dell’arte che regna ancora intorno a queste tematiche, è la vicenda della piccola di 23 mesi, alla quale è stata negata nel corso di quest’anno l’assistenza in caso ipoglicemia in ben quattro scuole, perché nessun docente degli istituti dell’infanzia, pubblici e privati, di Reggio Calabria, intende assumersi la responsabilità di prestarle assistenza in caso di eventuale malore.
“Sono numerosi gli istituti scolastici da me visitati – spiega Raffaella Caminiti – e in moltissimi contesti ho potuto toccare con mano i rilevanti disagi e le difficoltà con cui si trovano a dover fare i conti bambini, mamme e famiglie. Situazioni spesso al limite del paradosso, in cui traspare una evidente mancanza di sensibilità e attenzione, unita alla incapacità di assumersi qualsiasi tipo di responsabilità”.
L’avvocato prosegue rimarcando la indisponibilità, “pressoché generale, a rilevare la lettura di un dato glicemico o ad intervenire nel caso in cui un bambino dovesse stare male. Soccorso che richiederebbe la misurazione glicemica, o in caso di valori bassi , la somministrazione di una bevanda zuccherata. Ma non trattandosi di scuole dell’obbligo il coinvolgimento dei docenti in questo tipo di assistenza – sottolinea Caminiti – è volontario”. Nessun dirigente, infatti, “può obbligare i docenti ad intervenire. Sta all’insegnante, opportunamente formato, dare la propria disponibilità”.
In questo contesto l’avvocato Caminiti richiama l’attenzione su uno specifico protocollo d’intesa in materia, siglato dal ministero della Sanità e dell’Istruzione e poi recepito anche dalla Regione Calabria.
“E’ necessario che le istituzioni si facciano sentire – ribadisce il presidente dell’associazione “A.G.D. prof. Renato Caminiti” – la mamma di questa bimba è disperata. Si tratta di una giovane infermiera, affetta anche lei da diabete mellito, la quale dovrebbe mettersi in aspettativa dal lavoro o comunque rinunciare al suo stipendio, per far fronte alle esigenze della figlia all’asilo o, addirittura, restando a casa. La vicenda, e come questa anche molte altre, presenta, dunque, risvolti e ricadute estremamente rilevanti sotto il profilo sociale. Oggi le famiglie non arrivano alla terza settimana e appare assurdo che una mamma debba dimettersi dal proprio posto di lavoro per garantire l’assistenza e le cure alla propria bambina. Si discute tanto di iniziative, manifestazioni e campagne di comunicazione ma ciò che serve – conclude Caminiti – sono politiche per la famiglia concrete, credibili e in grado di supportare le mamme che lavorano e hanno figli e le famiglie in difficoltà. Inutile parlare di “fertility day” se poi una mamma è costretta a smettere di lavorare perché magari decide di avere un figlio oppure perché non esistono sul territorio servizi educativi e formativi adeguati”.
(Labecom Comunicazione)


SCUOLA. Negata isrizione a bambina diabetica. La denuncia dell’associazione Caminiti ultima modifica: 2016-09-29T10:46:18+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
CRONACA. Traffico di stupefacenti: la Dda firma l'operazione "Panda" a...
AMBIENTE. Partiti da Roghudi e Santo Stefano gli eco-laboratori "Creativame...
LIBRI. "Miracolo d'amore": la guarigione dalla leucemia raccontata da ...
FINANZA. Ciclo di incontri promossi dalla Fenafi a Reggio Calabria
CRONACA. Violenza privata: denunciati deu torinesi a Saline Joniche
SANITA'. Avviata le progettazione definitiva del nuovo ospedale della Piana di G...
ACI. Rocco Farfaglia nominato delegato nazionale al Consiglio Automobil club Ita...
CINEMA. Roma, "Pasolini un intellettuale in borgata": la presentazione...
AUTOMOBILISMO. La scuderia Piloti per Passione operativa per lo slalom Gallico...
TEATRO. Reggio Calabria, al Cilea ritorna l'Officina dell'Arte
OGGI NEL TEMPO. Debutta nelle sale cinematografiche italiane il film colossal Ti...
LEGALITA'. Nasce a Reggio Calabria il portale nazionale della mediazione "A...
'NDRANGHETA. Operazione "Provvidenza", i Piromalli gestivano la droga ...
SANITA'. Le disfunzioni calabresi venerdi su Rai 1 a "Il tempo e denaro&quo...
CRONACA. Trovato cadevere, i carabinieri arrestano amico della vittima
CALABRIA. Istituito il XIV Battaglione Calabria dei carabinieri
OGGI NEL TEMPO. Pubblicato il brano di Michael Jackson e Lionel Richie "We ...
SPORT E SALUTE. Prevenzione diabete: il campo Coni di Reggio Calabria ospita man...
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 

 

 

 

 

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

MultiIce

All News