Translate
ArabicEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish




DAY BY DAY
febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  
Cosmoplant




legambiente

“Deludente , acquiescente e preoccupante” è questo il giudizio che Legambiente Reggio Calabria Città Metropolitana da della presa di posizione del Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, a favore del Ponte sullo Stretto, espressa all’interno della trasmissione di Sky Tg24 “Dentro i fatti, con le tue domande”.

Al contrario del Sindaco di Messina, Accorinti, che ha posto sul tappeto opportunamente alcuni dei problemi reali dei trasporti nell’area dello Stretto, del collegamento tra Calabria e Sicilia e delle soluzioni che vanno in direzione nettamente contraria e alternativa alla Grande Opera, il Sindaco di Reggio Calabria ha trovato più conveniente ritagliarsi il ruolo subalterno e imbarazzante, di coreuta e amplificatore della proposta-boutade appena rilanciata dal Premier Renzi.

Secondo Legambiente, oltre la dichiarazione pasticciata e infelice, lo specifico invito del primo cittadino ad essere visionari, in realtà più che evocare una capacità di immaginazione generatrice di risultati futuri possibili ed utili, applicato alla vicenda del Ponte, diventa, nel significato più classico del termine, “segnale di allucinazioni visive  che portano ad assumere come vere cose non rispondenti alla realtà” e al futuro desiderabile, disegni, peraltro dannosi, che fuori da mistificazione, si sa già essere inattuabili.

Del resto, i 100 mila posti di lavoro che, a detta del Presidente del Consiglio, l’investimento sul ponte produrrebbe (Berlusconi si era limitato a 17 mila) sono un esempio illuminante in questa direzione. E ancora: il Sindaco che invita “a guardare allo straordinario”, sa bene che alle nostre dimensioni lo straordinario a cui mirare è innanzitutto garantire l’ordinario.

In merito al Ponte, dichiara ancora Legambiente Reggio Calabria, al di là dei fumogeni della propaganda governativa, in questi anni è stato dimostrato, a partire dalle tante falle e dai numerosi parametri scoperti del progetto, emersi già nello studio di impatto ambientale, come quest’opera sarebbe inutile, dannosa e insostenibile sul piano economico e un azzardo dal punto di vista tecnologico, peraltro in zona altamente sismica. Il Ponte, in particolare non servirebbe ad   ottimizzare i collegamenti, risultando non conveniente sia sulle brevi sia sulle lunghe distanze, meno che mai per Reggio, nè riuscirebbe a dare risposte occupazionali credibili; mentre si prefigura sicuramente devastante e stravolgente sul piano territoriale e ambientale: una vera e propria mutazione genetica per l’area dello Stretto, che rappresenta, con il suo straordinario mix tra natura e cultura, un “unicum” tra i più preziosi dell’intero Pianeta, tanto da puntare ad essere riconosciuto “Patrimonio dell’umanità”.

(Legambiente

Reggio Calabria)



PONTE SULLO STRETTO. Legambiente critica le dichiarazioni del sindaco Falcomatà ultima modifica: 2016-09-29T17:49:10+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
FOTO. Mediterraneo Festival Corto di Diamante (Gallery 2)
DRINK. La tradizione reggina firmata "Romanella" conquista il "Sa...
LIBRI. Dal nobile casato dei Mandatoriccio di Rossano alla blasonata famiglia de...
OPERAZIONE CONFINE 2. L'inchiesta avviata dopo l'omicidio Ruga e la distruzione ...
PROSTITUZIONE. Operazione Tirreno sex: scoperte tre "case chiuse", 7 a...
IMMIGRAZIONE. Prefettura Reggio Calabria: riunione per froteggiare l'emergenza d...
POR CALABRIA. Reggio riunione con l’Autorità di gestione per la programmazione 2...
REGIONE. La Giunta regionale ha approvato il Piano della rete scolastica
AFORISMI FILOSOFICI. Albert Einstein Dio e l'universo
OGGI NEL TEMPO. Il Primo ministro italiano, Benito Mussolini, e il Cardinale Pi...
CULTURA. Napoli: Istituto italiano per gli studi filosofici, presentazione del l...
RECENSIONI. "Questioni scettiche. Letture introduttive al pirronismo antico...
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

Roberto Pronto Casa

MultiIce




All News