Translate
ArabicEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish




DAY BY DAY
aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Cosmoplant




Condividi

Il cardfumata-bianca-1958inal Giuseppe Siri, di origini genovesi, classe 1906, arcivescovo di Genova dal 1946 al 1987. E’ lui il protagonista dell’elezione sospetta del 1958, che portò ai vertici del Vaticano Giovanni XXIII, al secolo Angelo Roncalli. Prima eletto e poi stranamente costretto a rinunciare al soglio pontificio, la storia di Siri ha dato ossigeno a diverse teorie del complotto.

Perché fu indotto alla rinuncia? Dalla parte di Siri non fu mai alimentato il sospetto di una trama ordita a suo sfavore. Rimase, infatti, sempre fedele ai pontefici che si susseguirono fino al 1989, data della sua morte.

Sebbene la teoria del complotto non sia mai stata suffragata da storici e biografi, gli elementi che scaturirono all’indomani del conclave del 1958 non ne fugarono mai il sospetto. I primi ad aver pensato ad una possibile congiura furono i sedevacantisti americani, che parlarono addirittura di un’elezione avvenuta in data 26 ottobre 1958, dove lo stesso Siri avrebbe assunto il nome di Gregorio XVII. Il fondamento di questa teoria andrebbe così ricercato nell’incertezza delle fumate del comignolo della cappella Sistina.

Nonostante il conclave ebbe inizio la sera del 25 ottobre 1958, già la mattina seguente – alle 11:53 – si levò in aria una fumata bianca, che successivamente divenne nera. Ciò fece pensare da subito che fosse stato eletto il successore di Pio XII, almeno fino a quando la fumata non diventò scura. Lo stesso avvenne la sera di quel giorno – alle 17:55 – quando una nuova fumata apparentemente bianca si levò in aria. Le guardie svizzere presero posizione sulla piazza e la radio vaticana annunciò l’elezione del papa.

Tuttavia, ben presto la fumata divenne prima grigia e poi nera. Il cardinal Siri spiegò successivamente che la confusione era dovuta all’inesperienza dei cardinali di addizionare nella stufa. Fu soltanto il 28 ottobre che dalla Cappella Sistina si levò finalmente una fumata bianca, senza sospetti, e il protodiacono Nicola Canali annunciò al mondo l’elezione di Giovanni XXIII.



OGGI NEL TEMPO. Vaticano, il 26 ottobre 1958 fumata bianca per Angelo Roncalli ultima modifica: 2016-10-26T08:12:02+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
EVENTI. L'arte orafa di Gerardo Sacco dedicata al bergamotto (VIDEO)
CRONACA. In manette il superlatitante di San Luca, Antonio Pelle
REGGIO CALABRIA. Manacato pagamento stipendi Comune: "Il ritardo è causato ...
FOTO. Caserme aperte alla sicurezza stradale (Gallery 3)
ARCHEOLOGIA. L'ipotesi dello studioso Mario Paturzo sul ritrovamento di Piazza G...
EVENTI. Musica è Scuola inaugura a Reggio Calabria: nel Foyer del Cilea il works...
REFERENDUM. "Scelgo No": incontro con Massimo D'Alema e Giovanni Nucer...
IMMIGRAZIONE. Cena di saluto ai migranti che lasceranno il centro di accoglienza...
ARTE. A Milano "Aspettando l'ispirazione": una mostra di H.H. Lim
CRONACA. I Cacciatori dei carabinieri scoprono armi e munizioni nella locride
CRONACA. Arrestato dai Carabinieri 43enne di Motta San Giovanni per violazione a...
REGGIO CALABRIA. Nocera su approvazione Regolamento istituti di partecipazione p...
APPUNTAMENTI. Reggio, sabato a Salice la "Tombolata festosa" dell'asso...
OGGI NEL TEMPO. Si istituisce la Camera dei Fasci e delle Corporazioni
LAVORO. Al via il "Piano d'Azione Occupazione e Inclusione" della Regi...
CRONACA. Carabinieri: droga, 2 arrestati per detenzione ai fini di spaccio (VIDE...
CRONACA. Ucciso a colpi di fucile un commerciante 55enne
CRONACA. Droga: in auto 500 gr di marjuana, arrestato 20enne (VIDEO)
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 

 

 

 

 

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

Roberto Pronto Casa

MultiIce




All News