Translate
ArabicEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish




DAY BY DAY
febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  
Cosmoplant




081016-10sbarco-corigliano-8CORIGLIANO CALABRO (CS) – 415 migranti, di cui circa 50 minori, 8 donne, 3 salme. Anche se il numero dei minori non accompagnati potrà dirsi definitivo soltanto all’esito delle identificazioni (ancora in corso da stamani), sono questi i numeri del 10° sbarco da gennaio 2015 al Porto. Complessivamente, con i 415 scesi oggi dalla Phoenix, peschereccio adibito al recupero migranti e gestito dalla Croce Rossa, sale a 4348 il numero complessivo dei migranti approdati a Corigliano.

 A darne notizia è l’assessore alle politiche per i migranti Marisa CHIURCO che, insieme al vicesindaco ORANGES, agli assessori GRANATA e APICELLA ed ai servizi sociali dell’ente hanno garantito anche in questa occasione la presenza e la collaborazione di uomini e mezzi dell’Amministrazione Comunale, sotto il coordinamento della Prefettura di Cosenza (con la presenza del Prefetto Gianfranco TOMAO), con l’assistenza delle forze dell’ordine ed alla presenza del neo comandante della Capitaneria di Porto di Corigliano Canio MADDALENA.

 I minori non accompagnati, la cui assistenza questa volta è stata gestita direttamente dalla Prefettura di Cosenza, saranno quasi tutti accompagnati in strutture autorizzate a RENDE ed a MORMANNO, attraverso la collaborazione di associazioni aderenti al FAMI (FONDO ASILO MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE), progetto nazionale finalizzato a contribuire alla gestione efficace dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo della politica comune di asilo, protezione sussidiaria e protezione temporanea e della politica comune dell’immigrazione, nel pieno rispetto dei diritti e dei principi riconosciuti dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea. – L’Amministrazione Comunale ha comunque garantito la disponibilità ad accogliere in loco eventuali minori in esubero rispetto ai posti disponibili nelle strutture individuate dalla Prefettura. – Recuperate al termine dello sbarco di tutti i migranti, le tre salme sono state trasferite presso il cimitero cittadino dove saranno sottoposte, da parte dei medici legali, ad esami finalizzati ad accertare l’esatta causa del decesso. I corpi saranno comunque sepolti a Corigliano a cura dell’Amministrazione Comunale.

 A coadiuvare la Croce Rossa –  notizia positiva di accoglienza ed integrazione in una giornata triste per il recupero dei 3 cadaveri – c’era stamani anche il giovane somalo OMAR che svolge, assieme ad altri, il delicato ruolo del mediatore. Sbarcato a Corigliano il 29 giugno scorso risiede adesso allo Scalo presso il Centro di accoglienza ULISSE insieme ad altri 24 minori prima ospitati al Palazzetto dello Sport di contrada Brillia.

GUARDA LE FOTO CLICCA QUI



IMMIGRAZIONE. Nuovo sbarco a Corigliano: 3 morti, 50 minori e 8 donne ultima modifica: 2016-10-08T17:27:21+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
Cgil Costantino: Solidarieta’ alla web tv di Emilia Condarelli Yeslive.it
PREVENZIONE TUMORI. A Crotone parte la Campagna Nastro Rosa 2016
POLITICA. I capigruppo maggioranza al Comune di Reggio: "Opposizione inconc...
GDF. Dimostrazione di efficienza delle unità cinofile antidroga al Comando regio...
SANITA'. Tripodi (Pci) su inaugurazione nuovi reparti Riuniti: "Grande e st...
LIBRI. Un anno per un giorno di Massimo Bisotti: la presentazione a palazzo San ...
CRONACA. Sorpreso dai Carabinieri di Gioia Tauro con 480 gr. di cannabis, arrest...
ERBORISTERIA. I benefici dell'Aloe in cosmesi conosciuti fin dall'antico Egitto
ARCIGAY. Prima unione civile celebrata dal sindaco di Pizzo: la soddisfazione de...
OGGI NEL TEMPO. Atterra la capsula spaziale Stardust portando frammenti e moleco...
POLTICHE SOCIALI. Idea Calabria: "Riapriamo i ricoveri Riuniti per i senza ...
CRONACA. Malmenava la moglie, i carabinieri lo allontanamo d'urgenza dalla casa ...
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

Roberto Pronto Casa

MultiIce




All News