Condividi

MANDATORICCIO (CS) – “La comunità di Mandatoriccio vanta una storia di emigrazione e di accoglienza, di integrazione e di solidarietà che non teme smentite perché essa affonda le proprie radici fin nei secoli passati. La nostra è terra di emigranti per generazioni, oggi testimoni di sacrificio, di cultura, di lavoro e di meritato riscatto sociale ed economico in tante regioni d’Europa e del mondo. Ed il nostro, oggi, vuole e sa essere, nelle regole e nel rispetto anzitutto dei migranti e dei residenti, un territorio di sana ed equilibrata accoglienza rispetto a quanti purtroppo fuggono da guerre ed emergenze umanitarie epocali. È soprattutto per queste ragioni che risulta gravemente offensivo oltre che fondato su un evidente tentativo strumentale, demagogico e di totale disinformazione l’intollerabile intervento di Giovanni Manoccio nel suo inutile ruolo di delegato regionale all’immigrazione, apparso nei giorni scorsi sui media”.

 È quanto dichiara il sindaco di Mandatoriccio, Angelo Donnici, invitando lo stesso Manoccio “ad un dibattito pubblico nel quale il delegato regionale all’immigrazione potrà semmai cogliere l’occasione per tentare di spiegare in che cosa consisterebbe il suo ruolo, considerato che non ha mai incontrato i comuni e dando magari conto di cosa ha fatto per quelli abbandonati del Basso Ionio Cosentino o, ancora,  di quello che sta facendo per la questione migranti che le amministrazioni comunali e la comunità locali, al di là delle chiacchiere o della retorica, si vedono letteralmente scaricare su di loro”.

 “A dire il vero – va avanti il primo cittadino – ci saremmo aspettati che Manoccio, nel ruolo che pomposamente rivendica ad ogni occasione, si fosse doverosamente messo in contatto con il Comune di Mandatoriccio per accertarsi, per documentarsi e per attestare al sindaco, alla Giunta ed alla Comunità un minimo di vicinanza e di garbo istituzionale, non fosse altro per elargire suoi eventuali suggerimenti, che avremmo gradito e valutato nel merito. Invece nulla, nemmeno una telefonata di cortesia. Salvo poi dover essere costretti a leggere sulla stampa un suo attacco volgare alle istituzioni democratiche locali, alla intera popolazione ed in particolar alle donne, ingiustamente accusati nientemeno che di razzismo!”



IMMIGRAZIONE. Calabria, il sindaco Angelo Donnici: “Mandatoriccio non è razzista” ultima modifica: 2016-10-18T18:23:22+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
PONTE SULLO STRETTO. Intervento del presidente della Provincia reggina, Giuseppe...
LUOGHI. La storia di Tropea nella Costa degli dei
FOTO. Mediterraneo Festival Corto di Diamante (Gallery 5)
CONVEGNO. “Conversione del cuore, penitenza evangelica, opere di misericordia”
COMUNI. Rossano, al via seconda fase derattizzazione
ARCHEOLOGIA. L'ipotesi dello studioso Mario Paturzo sul ritrovamento di Piazza G...
LEGALITA’. La Calabria dice no alla violenza contro le donne: le parole della pr...
POSTE. Il 4 novembre sciopero generale. Domani conferenza stampa dei sindacati r...
STRETTAMENTE PERSONALE. Se dico calabresi e siciliani? (VIDEO)
COMUNI. Insediato il commissario prefettizio del Comune di Villa San Giovanni
FILOSOFIA. Derrida introduce alla menzogna
OGGI NEL TEMPO. Crolla per il troppo peso della neve il palazzetto dello sporto ...
CRONACA. Furto aggravato: un arresto dei carabinieri a Montebello Jonico
AFORISMI FILOSOFICI. Dolore e felicità nel pensiero di Osho
CULTURA. Palazzo San Giorgio: presentazione dell'iniziativa "Un mese del ge...
OGGI NEL TEMPO. Ultimo giorno di validità della valuta nazionale, la lira
OGGI NEL TEMPO. Muore, il giornalista e popolare conduttore televisivo, Alberto ...
ISTRUZIONE. Il Parco nazionale d'Aspromonte: laboratorio di studio della biodive...
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 

 

 

 

 

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

MultiIce

All News