Translate
ArabicEnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish




DAY BY DAY
aprile: 2017
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Cosmoplant




Condividi

armi-sequestrateLOCRI – Nel corso degli ultimi giorni sono state ulteriormente incrementate le attività di controllo del territorio svolte dai Carabinieri del Gruppo di Locri, attraverso le Compagnie dipendenti con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Vibo Valentia, nell’ambito del piano nazionale e transnazionale di contrasto alla criminalità organizzata denominato “focus ‘ndrangheta”.

Numerose pattuglie dell’Arma dei Carabinieri sono state impiegate in una mirata strategia operativa di aggressione ai sodalizi mafiosi, elaborata in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di contrastare la recrudescenza della fenomenologia criminale. I Carabinieri hanno eseguito controlli e perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di pregiudicati inseriti nelle locali cosche di ‘ndrangheta nonché rastrellamenti nelle zone boschive e più impervie della giurisdizione.

Nello specifico, il consuntivo dell’attività svolta in punti nevralgici della locride in delicate fasce orarie oggetto dell’incremento degli episodi criminali anche secondo un attento monitoraggio georeferenziale, ha visto il controllo di 503 persone e di 208 veicoli, nonché l’effettuazione di diversi posti di blocco.

Durante i serrati controlli svolti, è emerso che:

  • i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, a conclusione di un servizio svolto nei comuni di Marina di Gioiosa Jonica, Caulonia e Stilo hanno:

  • tratto in arresto:

  • LAMBERTI Giuseppe, 69enne di Marina di Gioiosa Jonica già noto alle FF.OO., destinatario di un ordine di esecuzione per espiazione di pena in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. Il medesimo, riconosciuto colpevole del reato di produzione e traffico di sostanze stupefacenti, è stato condotto presso la propria abitazione dove dovrà scontare la pena di 1 anno e 5 mesi di reclusione;

  • MARTELLI Alessandro, 37enne di Stilo già noto alle FF.OO., in ottemperanza al provvedimento di ripristino di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Locri. Lo stesso è stato tradotto presso la casa circondariale di Locri dove dovrà espiare la pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di produzione di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi e munizioni anche da guerra ed altro;

  • rinvenuto, durante un servizio di rastrellamento, una busta in plastica contenente parti di armi e numerose munizioni. Il materiale, abilmente occultato tra la fitta vegetazione in un intercapedine naturale, è stato sottoposto a sequestro;

  • segnalato alla Prefettura di Reggio Calabria, un 21enne di Marina di Gioiosa Jonica ed una minorenne di Roccella Jonica, per uso di sostanze stupefacenti. Gli stessi, in seguito a perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di uno “spinello” e di alcuni grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, sottoposti a sequestro.

  • i Carabinieri della Stazione di Africo hanno tratto in arresto MOLLICA Giovanni, 28enne del posto già noto alle FF.OO., destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro. Il medesimo, riconosciuto colpevole di rapina, dovrà scontare 5 anni e 6 mesi di reclusione;

  • i Carabinieri della Stazione di Locri hanno denunciato:

  • per abusivismo edilizio una 64enne del posto e due 55enni, rispettivamente di Locri e Antonimina, i quali avrebbero realizzato degli immobili in assenza di autorizzazione. I manufatti sono stati sottoposti a sequestro;

  • un dipendente di un comune della locride per “rifiuto di atti d’ufficio”. Lo stesso, con reiterate reticenze, avrebbe omesso di consegnare nel termine di legge alcuni documenti formalmente richiesti dal citato reparto;

  • i Carabinieri della Stazione di Ardore, hanno denunciato due 21enni di San Luca per ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito in concorso. Gli stessi, dal mese di giugno scorso, a seguito di un furto in abitazione si sarebbero impossessati di una carta di credito di un uomo di Ardore, prelevando, complessivamente, circa 5.000 €uro. lamberti-giuseppe mollica-giovannimartelli-alessandro



CRONOCA. 3 arresti e 5 denunce del Gruppo Carabinieri di Locri ultima modifica: 2016-10-26T08:43:35+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
PARCO D'ASPROMONTE. Bando per incentivare turismo scolastico e sociale
PETIZIONI. Parlamentari in pensione con le stesse regole dei cittadini
OPERAZIONE CONFINE 2. L'inchiesta avviata dopo l'omicidio Ruga e la distruzione ...
TEATRO. L'Officina dell'arte ritorna al Cilea, dopo il successo di Calabrese, co...
REFERENUDM. Comitato Democrazia e Costituzione: informazioni di voto per i citt...
STRETTAMENTE PERSONALE. Riflettori sullo scalo aeroportuale Tito Minniti di Regg...
LAVORO. L'Assessore Giovani Muraca: «Quota per le vittime della criminalità orga...
ERBORISTERIA. Genisteina: l'antiossidante naturale
STRETTAMENTE PERSONALE. Giulia Scarcella: i successi di una piccola cantante dal...
MUSEI. Capodanno da record al MArRC e il 6 gennaio festa per l’Epifania
STRETTAMENTE PERSONALE. Marrelli Hospital per i cittadini calabresi un'important...
CULTURA. A Claudio Magris e Aurelio Musi i premi internazionali Rhegium Julii
CRONACA. Continuano i controlli dei carabinieri: un arresto
LE RICETTE DI NONNA CHICA. Risotto al curry con pollo
AEROPORTO. Comitato pro-Aeroporto dello Stretto: venerdì 17 tutti in piazza per ...
OGGI NEL TEMPO. Autovelox: autostrada A26, si registra a 311 chilometri orari il...
LEGAMBIENTE. Al via la Corrireggio 2017: "Il filo che cuce la città invisib...
LIBRI. "Rosarno. Conflitti sociali e lotte politiche in un crocevia di popo...
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 

 

 

 

 

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

Roberto Pronto Casa

MultiIce




All News