Condividi

reggio_monumentodi GIANFRANCO CORDI’

REGGIO CALABRIA – Rifiuti, strade piene di buche, inciviltà, dialetto parlato da tutti in maniera generalizzata, cattiva e buona politica, il Corso perennemente dissestato… Insomma a guardare negli occhi questa nostra città ce n’è «per tutti i gusti» come dice Zygmunt Bauman nel suo ultimo libro. «Per tutti i gusti» e per tutte le lamentele e per tutte le discriminazioni (la rivolta degli immigrati che vivono nel centro per l’accoglienza dei minori di Archi ne è un esempio). «Per tutti i gusti» e per tutte le occasioni.

Oltre che per tutte le situazioni. Reggio Calabria appare come un coacervo (o forse un «ircocervo», animale favoloso che partecipa per metà della natura del capro e di quella del cervo, come amerebbe dire la mitologia greca) di eventi e di incontri e di circostanze che rendono questa città davvero unica nel suo genere. Difficile è poterne dare una definizione esaustiva e concreta. Difficile potere trarre, dalla somma delle sue caratteristiche, una cifra comune.

Difficilissimo riuscire a capire quale è l’anima, quale è il volto di questa città; di quale sostanza si nutre la sua stessa essenza, il suo aspetto. Quale è il profilo di Reggio Calabria? Quale è la condizione comune, il minimo comun denominatore, che la contraddistingue? Ognuno di noi sa, e lo sa perfettamente, che Reggio ha mille facce e mille profili. Che Reggio ha numerosi occhi e tante mani. Che ad ognuno di noi appare una Reggio diversa ogni volta che la guardiamo con occhi diversi.

Certo i problemi non mancano; certo le occasioni ci sono, ci sono le risorse, ci sono le mille capacità dei reggini… Ma andiamo con ordine. Reggio Calabria non è una città piccola; non è neanche una città facilmente gestibile; fa parte del Meridione d’Italia ma èp Città Metropolitana. Insomma da qualsiasi punto di osservazione la si guardi Reggio appare come un ammasso di contraddizioni. Hegel diceva che le contraddizioni si possono sciogliere.

Dalla tesi e dalla sua antitesi può nascere una sintesi. Eraclito di Efeso, filosofo presocratico vissuto nel VI secolo aC, affermava che non c’è sintesi: c’è solo l’eterno fluire dei contrari (tesi e antitesi) tenuti assieme dal polemos (cioè dalla guerra). Questo fuoco che tutto consuma e che si lascia consumare da tutto, nel caso di Reggio Calabria che cos’è? La sua vocazione turistica. Le Belle Arti. I Bronzi di Riace. Le Mura Greche. Piazza Italia. La testa del filosofo conservata nel Museo Archeologico della Magna Grecia. Il Kuros. L’Odeion. E chi più ne ha più ne metta. Centinaia e centinaia di posti e di opere d’arte da ammirare e la bellezza di una costa impareggiabile. Il mare. Lo Stretto di Messina.

Insomma la cifra che stavamo cercando è tutta racchiusa nelle bellezze (naturali oppure artiistiche9 che questa città ha. Problema diverso è quello della conservazione e della tutela di questi beni. Problema ancora diverso è quello, tutto politico, della loro valorizzazione. Ma un punto da cui partire nel considerare, ancora una volta, la nostra città ce l’abbiamo: la bellezza. Non è affatto vero che «la bellezza salverà il mondo» come diceva Dostoewsky. Il mondo lo salvano solo efficaci decisioni politiche. No. E’ invece vero quello che diceva lo scrittore Stendhal: «la bellezza è una promessa di felicità». Reggio Calabria è una promessa per l’Italia intera. La promessa di una nuova rinascita e di un nuovo futuro per tutti i suoi cittadini.



CITTA’. “Gentile e bella, Reggio Calabria promette un futuro diverso” ultima modifica: 2016-10-13T01:04:28+00:00 da Redazione Yeslive
POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
FOLKLORE. La storia del tamburello
ARTE DI STRADA. La magica giocoleria moderna di Simone il fachiro sul lungomare ...
ARTE. Prezioso arazzo fiammingo del XVII secolo (VIDEO)
TV. La Rugby Reggio Calabria e l'emittente Rtv Canale 14 insieme per la stagione...
CULTURA. Il giornalismo visto da Antonio Padellaro (VIDEO)
OGGI NEL TEMPO. Giornata del Calendario in memoria del cirotano Luigi Lilio: ist...
LEGALITA'. Reggio Calabria, divieti di circolazione per la manifestazione nazion...
EVENTI. Arte sartoriale I Edizione, un viaggio tra storia e cultura sulla figura...
TOPONOMASTICA. Reggio Calabria: sabato un tratto di via XXI Agosto sarà intitola...
COMMERCIO. “Educazione all’acquisto legale. Fermiamo la contraffazione”: a Cosen...
ARTE. A Milano "Aspettando l'ispirazione": una mostra di H.H. Lim
STRETTAMENTE PERSONALE. La rassegna dei dolci artigianali dei maestri pasticceri...
SANITA'. Crotone, Antonella Stasi: "Ostacoli creati ad arte per affossare i...
SANITA'. Anche i medici del Marrelli Hospital scrivono ai commisari Scura ed Urb...
AFORISMI FILOSOFICI. Democrito e la fortuna
TEATRO. Chiarimenti del Dipartimento Cultura e Turismo sulla proposta di legge
CRONACA. La Gdf di Crotone sequestra un cantiere all'interno del nuovo porto
LEGAL WEB. Finalmente varata la legge sul cyberbullismo
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 

 

 

 

 

direttore Emilia Condarelli
editore Cult3.0
registrazione Tribunale RC N°8/2013

MultiIce

All News